header_sx
upload

MONDO: Mango si impegna sul rispetto dell'ambiente e crea una linea di abbigliamento eco-friendly

Mango lancerà a marzo una collezione di abbigliamento 'sostenibile' chiamata Mango Committed. I 25 stili per donna e 20 per uomo verranno supportati da una campagna pubblicitaria che vedrà come protagonisti Raquel Zimmermann e Mathias Lauridsen. Mango Committed è parte di una più ampia iniziativa volta a creare un modello di business basato sui criteri di sostenibilità e su processi eco friendly. Josh Olins ha fotogratato la Mango Committed ad campaign presso Maison Gaudet, realizzato dall'architetto ungherese Antti Lovag in Tourrettes-sur-Loup, villaggio medievale sulla riviera francese. Il retailer ha dichiarato di avere in corso un progetto che vedrà anche altre iniziative nell'area della sostenibilità.

Mango Committed avrà uno stile minimalista e forme e volumi innovativi. Gli articoli verranno realizzati con cotone eco friendly e riciclato e poliestere riciclata, tinti con inchiostri eco-friendly in una palette di colori naturali. La collezione, che sarà prodotta in Portogallo, Turchia e Marocco, presenterà certificati internazionale che garantiscono e accertano le origini sostenibili dei capi. Mango tuttavia è un po' in ritardo in questo ambito. Il suo competitor H&M iniziò a produrre con cotone organico nel 2014 e lanciò la sua prima linea totalmente sostenibile nel 2010. Conscious Exclusive collection di H&M è stata fronteggiata da Olivia Wilde, tra gli altri. Le attività eco-friendly di Mango vanno oltre l'abbigliamento. Tutti i capi in pelle e pelliccia sono stati creati nel rispetto dei diritti degli animali, ha dichiarato la compagnia, aggiungendo che pellami esotici non verranno mai usati. “Queste pelli provengono sempre da animali destinati alla catena alimentare umana.” Il retailer a fine 2015 lanciò un progetto per raccogliere abbigliamento usato e calzature in alcuni negozi selezionati. Una tonnellata di capi venne raccolta, disse la compagnia, aggiungendo che l'iniziativa permise il 100% riciclo di abbigliamento e scarpe raccolte attraverso l'organizzazione Koopera. Mango partecipa anche al Greenpeace Detox Project, che analizza l'acqua dei processi ad umido della catena di fornitura in modo da arrivare ad eliminare le sostanze tossiche. Il retailer sta sviluppando uno strumento interno per calcolare il suo impatto a livello di consumo di acqua e analizzare quali processi hanno il maggior risparmio in tal senso. Mango ha anche neutralizzato le emissioni di diossido di carbonio associate al trasporto. Il centro logistico a Lliçà d’Amunt e i suoi negozi hanno sviluppato un nuovo concept lanciato nel 2016, “The Line” che incorpora criteri di eco-efficienza per ridurre l'impatto ambientale. Per i negozi si include sistemi di condizionamento e di illuminazione ottimizzati basati su tecnologia LED tra le altre cose.

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog

No comments.



Nickname:
Title:
Add a comment
Add comment