Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

Stories Brands News Join ispira.com
News

MONDO: si prevede che la realtà virtuale avrà un impatto tangibile sul retail

Il sempre crescente utilizzo della realtà virtuale (VR) tra i consumatori potrebbe cambiare il retail. Secondo il nuovo report emesso da Pymnts, “Virtual Reality nel Retail: 2019 e oltre,” 1,2 milioni di visori per augmented reality/virtual reality (AR/VR) sono stati spediti nella prima metà del 2018, con 100 milioni previsti entro il 2022. Come risultato, Pymnts sostiene che insieme AR e VR hanno il potenziale di cambiare il modo in cui i consumatori pensano allo shopping, il modo in cui affrontano i rapporti con i retailer e in quali negozi acquistano i prodotti.

Nel negozio, Pymnts prevede che un numero crescente di retailer utilizzerà la realtà virtuale per eseguire simulazioni di prodotti, come alcuni brand di abbigliamento già fanno con specchi per i camerini abilitati alla realtà virtuale o concessionari di automobili con unità di prova virtuali. Alcuni retailer di arredamento per la casa utilizzano anche la realtà virtuale per consentire ai clienti di decorare gli spazi virtuali, permettendo loro di visualizzare in che modo i prodotti potrebbero effettivamente apparire nelle loro case. Secondo il report, le statistiche mostrano che questi tipi di offerte di realtà virtuale possono aiutare la bottom line, così come la fidelizzazione del cliente. La redditività per i retailer che offrono camerini virtuali può salire fino al 20%, mentre la comodità di tornare da un brand in cui le proprie misure personali sono già memorizzate dalla tecnologia VR aumenta la fidelizzazione dei clienti. Inoltre, l'80% dei clienti dichiara di voler utilizzare AR e VR per progettare una stanza. Per quanto concerne l'online, Pymnts afferma che i retailer di e-commerce stanno sfruttando la realtà virtuale per creare esperienze digitali e fisiche combinate, come i chioschi VR interattivi di Amazon, istituiti in India per l'evento annuale di vendite Prime Day. Si prevede inoltre che i retailer di e-commerce offrano ai clienti esperienze di “virtual store” nelle loro case tramite app per visore VR che consentono loro di acquistare prodotti in un ambiente simili punto vendita fisico classico senza doversi effettivamente recare in un negozio.

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog
No comments.


Nickname: Title: Add a comment Add comment