Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

Stories Brands News Join ispira.com
News

REGNO UNITO: i consumatori britannici hanno speso 1 miliardo di sterline in più per la spesa alimentare natalizia

I consumatori hanno speso un miliardo di sterline in più per i prodotti alimentari questo Natale, in quanto si sono scrollati di dosso le preoccupazioni sull'economia tanto da aumentare le vendite del 3,8%. Aldi e Lidl sono stati i due maggiori vincitori, con un incremento delle vendite per entrambi del 16.8% nei tre mesi conclusi il 31 dicembre, secondo i dati di Kantar Worldpanel. Sono stati in grado di attirare un milione di shopper in più rispetto allo scorso anno in quanto le persone hanno cercato di ridurre l'effetto dell'inflazione Brexit-induced puntando su versioni più economiche degli alimenti essenziali di tutti i giorni. I quattro grandi supermercati - Tesco, Sainsbury’s, Asda e Morrisons – hanno tutti perso quote di mercato ma incrementato le vendite, in parte grazie all'inflazione dei prezzi alimentari del 3,7% nelle 12 settimane.

Hanno anche beneficiato del rush finale, in quanto il venerdì prima di Natale è stata la giornata di spesa alimentare più trafficata mai registrata, secondo Kantar. Tesco ha registrato la crescita più rapida tra i quattro grandi supermercati, con un aumento delle vendite del 3,1% durante le 12 settimane. Questa è stata la crescita più rapida delle vendite che il retailer ha raggiunto da giugno, aiutato da un aumento del 6,4% delle vendite dei suoi prodotti a marchio proprio. Sainsbury’s è stato invece il peggiore come performance tra i grandi quattro. Marks & Spencer ha incrementato le vendite del 3.6% secondo i dati di Nielsen. Morrisons ha dichiarato che forti vendite di alimenti di prima qualità, vestiti per bambini e verdure lo hanno aiutato ad avere un Natale migliore del previsto. Le vendite sono aumentate del 2,8% nelle 12 settimane, ben oltre l'1,7% previsto dagli analisti. La compagnia ha dichiarato di aver combattuto contro l'inflazione dei costi per mantenere costanti i prezzi su un paniere di 100 articoli natalizi chiave. Ha aumentato il numero totale di articoli venduti in quanto ha mantenuto gli aumenti dei prezzi del cibo nel suo magazzino al di sotto del tasso medio del settore.

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog
No comments.


Nickname: Title: Add a comment Add comment