Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

Stories Brands News Join ispira.com
News

USA: entro il 2028 circa la metà degli ordini effettuati online verranno consegnati nell'arco di due ore

I retailers stanno rivedendo – e accelerando – le loro operazioni logistiche per creare un percorso di acquisto più veloce per i clienti. Per soddisfare i consumatori online che desiderano tempistiche più rapide, il 78% delle compagnie di logistica prevede di arrivare a fornire consegne in giornata entro il 2023. E inoltre, il 40% prevede tempi di consegna di due ore entro il 2028, secondo un recente studio condotto da Zebra Technologies. Per soddisfare meglio le sempre crescenti aspettative dell'economia on-demand, il 76% dei retailer utilizza l'inventario del negozio per adempiere gli ordini online, e l'86% delle compagnie ha in programma di implementare l'opzione 'buy online/pick up in store' nel prossimo anno.

I retailer stanno anche investendo nel ristrutturare i negozi rendendoli centri di evasione ordini online e riducendo lo spazio di vendita per creare aree dedicate al reso o al ritiro di ordini da ecommerce. Inoltre, l'87% dei retailer prevede di usare consegne crowdsourcing, o un network di autisti che possano portare ai clienti gli ordini più velocemente, entro il 2028. Le catene di approvvigionamento di nuova generazione rifletteranno soluzioni connesse e automatizzate che andranno ad incrementare la velocità, la precisione e l'ottimizzazione dei costi. Le tecnologie più utilizzate saranno i droni, i veicoli senza autista, la tecnologia mobile e wearable ed i robot. Ecco altri risultati importanti dello studio:

- le catene di approvvigionamento diventeranno anche meno soggette a errori, poiché il 49% delle compagnie nei prossimi anni aggiungerà più tecnologia RFID, basandosi su piattaforme di gestione dell'inventario. La tecnologia innalza l'accuratezza dell'inventario e la soddisfazione dello shopper mentre riduce l'esaurimento scorte, le eccedenze e gli errori di rifornimento.

- se il 72% delle organizzazioni attualmente utilizza codici a barre, 55 stanno ancora usando processi inefficienti manuali basati su carta e penna per abilitare logistiche omnichannel. Entro il 2021, computer palmari portatili con scanner per codici a barra saranno usati dal 94% delle compagnie per la logistica omnichannel.

- accettare e gestire i resi resta ancora una problematica per l'87% delle aziende intervistate, specialmente perchè l'incremento di consegne gratuite corrisponde ad un incremento di merchandise reso. Sette su 10 dirigenti intervistati concordano sul fatto che più retailer trasformeranno i negozi in centri di adempimento che soddisfano i resi dei prodotti.

- più del 60% dei retailer che attualmente non offre la spedizione gratuita, resi gratuiti o consegna in giornata, ha in programma di fare tutte e tre le cose, mentre il 44% ha intenzione di assegnare la gestione dei resi a parti terze

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog
No comments.


Nickname: Title: Add a comment Add comment