header_sx
upload

USA: il discounter Aldi investe nel rinnovare ed ampliare la sua catena di negozi

Il discount grocer Aldi ha deciso di non permettere a nessun nuovo competitor di fare meglio di lui. Il retailer ha annunciato un investimento importante nei suoi negozi, con progetti di rinnovare ed espandere più di 1,300 delle sue location entro il 2020. La notizia è giunta in quanto la competizione nel settore del value grocery è sempre più agguerrita, visto anche l'arrivo di tedesco Lidl negli States. Al tempo stesso anche Whole Foods Market sta continuando ad espandere il suo nuovo format low price 365 by Whole Foods. Il programma di rinnovo negozi di Aldi si va ad unire alla strategia di espansione e crescita che vede il retailer puntare a 650 nuovi store.

Entro la fine del 2018 Aldi, che attualmente possiede qualcosa come 1,600 sedi negli States, prevede di raggiungere quota 2,000. La catena investirà più di 3 miliardi di dollari tra ristrutturazioni, ampliamenti e nuovi store. I negozi rinnovati avranno un look più accogliente e upscale. Il design moderno sarà caratterizzato da soffitti aperti, illuminazione naturale, ed elementi environmentally friendly come materiali riciclati, refrigerazione a risparmio energetico e luci LED. Gli store andranno incontro al desiderio dei clienti di una shopping experience moderna e conveniente con un focus sui prodotti freschi. Pertanto verranno ampliati il reparto prodotti bio, latteria e la sezione panetteria. “Con questo investimento significativo nei nostri negozi, quello che stiamo facendo è continuare ad investire nei clienti Aldi,” ha dichiarato Jason Hart, CEO, Aldi. “Continuiamo ad ampliare la nostra offerta di prodotti freschi, che significa che dobbiamo fornire più spazio per carne, frutta e verdura e latticini. Abbiamo anche deciso di investire sul prodotto stesso – ad esempio eliminare additivi sintetici e coloranti oltre che grassi idrogenati dai prodotti a marchio Aldi.”

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog

No comments.



Nickname:
Title:
Add a comment
Add comment