header_sx
upload

USA: il paesaggio retail evolve – mondo fisico e digitale devono fondersi

Un tempo l'ecommerce e i reparti retail tradizionali facevano fatica ad integrarsi, mentre ora i consumatori optano per opzioni di shopping on-call che vanno dal mobile commerce ai negozi fisici classici. Walker Sands, agenzia di relazioni pubbliche per imprese di tecnologia business-to-business, ha rilasciato il suo report annuale “Future of Retail 2017” che ha esaminato profondamente l'effetto della tecnologia sul comportamento dei consumatori e sulle nuove preferenze di acquisto. Lo studio ha intervistato 1,622 consumatori statunitensi per comprendere le abitudini attuali di shopping, le preferenze e i pensieri sulla tecnologia retail emergente. I metodi di shopping non tradizionali – acquisto tramite mobile, device controllati tramite la voce – stanno diventando uno status quo.

“Circa la metà delle persone, il 46%, ora preferisce comprare tramite un channel non tradizionale, come il mobile, o device controllati a voce, rispetto al 54% che preferisce ancora la in-store experience tradizionale,” è emerso dal report. Lo scenario retail è diventato un terreno di gioco. I consumatori optano per comprare online in modo regolare – il 61% sostiene di fare shopping online almeno una volta al mese – ma più della metà degli shopper visita settimanalmente i negozi fisici. “Lo studio ha riscontrato che gli store fisici potrebbero tornare in voga, specialmente tra i consumatori più giovani che sono in cerca di esperienze più autentiche e coinvolgenti. E poiché le linee di separazione tra shopping experience online e fisica è sempre più sfocata, i consumatori iniziano ad aspettarsi il meglio da entrambi i mondi. Le persone desiderano esperienze uniche, comprese le offerte di cibo e bevande, una shopping experience più personalizzata, e anche del divertimento,” come fattori principali che li spingono ad andare a fare shopping in-store. Curare un'atmosfera molto personalizzata, autentica ed efficiente, attirerà in modo particolare la Gen Z. Le ultime tecnologie come i camerini virtuali non sono ancora tra le aspettative degli shopper. “Integrando la tecnologia con experiences migliori, come Amazon ha fatto con il suo Go store, i retailer possono davvero fondere il meglio di entrambi i mondi.”

Per altre news www.ispira.com


Tags: #ispirablog

No comments.



Nickname:
Title:
Add a comment
Add comment